ACCETTAZIONE

Dopo aver incontrato tante persone è inevitabile, e aggiungo doveroso, tirare un po’ di somme. Con un sentimento di rabbia misto ad una delusione scottante, mi viene da pensare a lunghe e tristi situazioni che non ho potuto schivare: aver dovuto sentire troppo lunghi discorsi noiosi, pettegolezzi che non mi riguardano su esseri di cui ho sempre ignorato l’esistenza, sopportato ricordi mai condivisi, aver quasi vomitato all’ennesima autopromozione, agli aneddoti fantascientifici non verificabili e aver subito quelli che iniziano ogni frase con “io”; tutte cose che corrispondono, di fatto, alla creazione di una barriera resa più forte da un palese non invito a partecipare alla loro “tavola rotonda”, condito sublimemente da stereotipate frasi di colloquiale circostanza.

Che spaventosa perdita di tempo, purtroppo mio, e di così tante energie!

Quanto può essere doloroso non sentirsi considerati, essere messi da parte e non accettati? Sicuramente tanto, tantissimo, purtroppo c’è l’insormontabile limite dell’essere umano, ma se in realtà il problema non riguardasse l’essere accettato, quanto l’accettare? Mi spiego: e se fossi io a non accettare la presenza degli altri perché in realtà penso di loro che non valgano nulla, che non abbiamo certamente niente in comune, che non ho voglia di cercarli e chiamarli, ma pur di sentirmi parte di qualcosa, tollero, anzi ricerco, la loro vuota compagnia. Terrificante richiamo di un inutile branco o meglio gregge!

Purtroppo ci sono luoghi in cui è impossibile scegliere chi avere intorno, in quelle situazioni bisogna avere un chakra del plesso solare eccezionalmente allenato, per tutte le altre occasioni d’ora in poi semplicemente non accetterò più il non essere accettato. Come?

Mi è risultato chiaro come il sole, in un istante di illuminazione: quelle poche persone inutili, dal mio punto di vista naturalmente, possono continuare benissimo da sole a vivere le loro fantastiche vite, dal loro punto di vista naturalmente, senza che io mi aggiri partecipando e dando vita al loro background.

Sayonara!!

Share this...
Share on Facebook
Facebook
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *